Come guadagnare con un blog

A mio parere, è uno dei miti più fallimentari in circolazione ed è probabilmente l’unico modo che la maggioranza dei blogger conosce per convincerti ad acquistare i loro prodotti, ma credere di guadagnare con un blog seguendo questo principio, è pura illusione. L’avrai sentito già un milione di volte:

“Apri un blog e guadagna con le tue passioni”

1) Essere appassionato di un argomento, non significa innanzitutto che là fuori c’è sicuramente un pubblico, cioè un quantitativo di persone sufficiente per creare un business a lungo termine.

2) Anche se ci sono tante persone appassionate di farfalle viola, non significa che sicuramente esistono aziende disposte a pagarti per promuovere online i loro prodotti e/o servizi, che le persone acquistano con regolarità.

La realtà è che purtroppo, il più delle volte, le nostre passioni non sono monetizzabili oppure non consentono di creare un business sostenibile, quindi pensare di guadagnare con un blog seguendo questo mito, significa arrivare ben presto a conoscere personalmente colui che, al solo pensiero, è in grado di terrorizzare moltissime persone: il fallimento!

Questo non significa che le tue passioni non hanno alcun valore. Sto solo dicendo che per capire come si guadagna con un blog, è fondamentale aver definito in precedenza e con assoluta precisione, l’argomento principale del blog.

Se Google, il più grande motore di ricerca al mondo, dove ogni giorno milioni di persone cercano risposte alle loro domande, non mostra la presenza di un pubblico ampio e interessato, dovresti considerare l’idea di scrivere in merito ad un altro argomento che ti appassiona, oppure come vedremo fra poco, dedicarti a ciò che garantisce i migliori risultati.

L’argomento principale del tuo blog è strettamente correlato alle tue fonti di reddito, cioè a tutti quei prodotti e/o servizi (tuoi o di altre aziende), che deciderai di promuovere.

Nell’eventualità non l’avessi ancora fatto, ti consiglio vivamente di consultare l’articolo “Come aprire un blog” prima di proseguire nella lettura, perché affronto questo aspetto dettagliatamente e offro un’ottima soluzione, condividendo anche uno dei miei segreti.

Guadagnare con un blog: il metodo migliore

Ovviamente ci sono persone che decidono di seguire comunque le loro passioni, ma ti assicuro che sono marketers esperti, ottimi conoscitori delle migliori tecniche di vendita online e che vivono passioni molto forti, ma soprattutto, sono disposti ad investire molto tempo e denaro.

Ci sono strade molto più semplici, veloci e redditizie. Secondo te, è più facile monetizzare una guida dettagliata che spiega ad esempio “come aprire un blog” o una nuova ricetta a chi è appassionato di cucina?

E’ molto più semplice offrire la soluzione ad un problema perché quando abbiamo un problema siamo costretti a trovare una soluzione (principio di necessità) e nel più breve tempo possibile (principio di urgenza).

Secondo te, quali sono i principi fondamentali della vendita? 😉
L’appassionato di cucina desidera conoscere la nuova ricetta, non ne ha urgentemente bisogno. Quindi il mio consiglio è semplice:

“apri un blog e guadagna
risolvendo problemi!”

Guadagnare con un blog: risolvere i problemi

Devo presumere che non è la prima volta che senti questa frase, quindi se oggi sei qui significa che qualcosa ti ha bloccato. Ascolta. Non devi necessariamente spiegare la teoria della relatività di Einstein, ma è sufficiente offrire soluzioni ai problemi più comuni delle persone.

Chi ti dice quali problemi risolvere?
Google!

Ogni giorno, milioni di persone usano il più grande motore di ricerca al mondo per trovare risposte alle loro domande. La maggior parte dei visitatori di questo articolo ha cercato su Google: “come guadagnare con un blog”.

“Massimiliano, mi stai dicendo quindi che dovrei vendere le informazioni che risolvono i problemi delle persone?”

Assolutamente no! Hai dovuto pagare per accedere a questa guida?

Dimentica per un momento tutto quello che ti hanno fatto credere fino ad oggi, perché questo è un punto cruciale. Passare al livello successivo significa vivere in un mondo meraviglioso di infinite possibilità, opportunità e guadagni ed essere in grado di guadagnare con un blog seriamente.

Ti faccio un esempio.

Supponiamo che tu sia appassionato di barbecue e dopo aver letto “Come aprire un blog“, abbia scoperto che le domande ricorrenti della nicchia in questione, non trovano risposta nelle prime 5 pagine di Google, oppure, potrebbero essere approfondite molto meglio (non sarà affatto difficile grazie allo strumento di cui ho parlato in quell’articolo). 

Hai trovato quindi l’argomento da trattare nel tuo blog, che corrisponde anche a una delle tue passioni. Grande! Sei così eccitato che non vedi l’ora di partire, ma prima di eseguire tutte le procedure tecniche che ti consentono di mettere online la tua idea, devi capire …

Come guadagnare con un blog di cucina

Innanzitutto, è importante tenere in considerazione il fatto che ci sono molti blog e siti web, anche piuttosto autorevoli, che dispensano un quantitativo importante e variegato di ricette, pertanto è molto importante che tu trova una strategia per distinguerti.

Nulla di così complicato e non devi assolutamente abbatterti. La concorrenza è buona cosa perché significa che il settore è vivo e soprattutto, non devi inventare la ruota per avere successo!

E’ sufficiente infatti fare solo un pochino meglio rispetto a quello che stanno facendo i tuoi competitor. A differenza di quello che si potrebbe pensare, più sono grossi e più è facile trovare carenze nei loro contenuti, perché non possono occuparsi di tutto e grazie ad appositi software, sarai in grado di scoprire i cosiddetti “intent gap”.

“Ok, ma se non vendo informazioni, come faccio a guadagnare con il blog?”

A differenza di quello che afferma la pressoché totalità dei blogger, ti sconsiglio di iscriverti ai noti programmi di affiliazione Amazon o Adsense, o perlomeno di non considerarli come principale fonte di reddito.

Il motivo è semplice: guadagnare meno di 1 centesimo a visita o a click su quel banner che hai accuratamente inserito nel blog, oppure il 5% – 7%, massimo 10% sulla vendita dei prodotti Amazon, non ti cambierà certo la vita!

A mio parere, è semplicemente ridicolo e chi dice che “è quantomeno un inizio”, non sa di cosa sta parlando oppure vive nel mondo di papalla.

Ti consiglio piuttosto di farti furbo e, riprendendo il nostro esempio, scegliere tra le centinaia di aziende che vendono utensili e robot da cucina, quelli che avvalorano, facilitano o velocizzano la preparazione delle ricette che intendi condividere.

Ovviamente non stiamo più parlando di guadagnare pochi spiccioli, ma cifre decisamente importanti, capaci di garantirti un vero e proprio reddito in breve tempo. Hai presente le pubblicità trasmesse solitamente nei canali tv locali? Coltelli, frullatori, accessori e chi più ne ha più ne metta!

Beh, una possibilità potrebbe essere quella di andare sul loro sito, verificare la presenza di un programma di affiliazione e, in mancanza di esso, informarli della possibilità di crearne uno, dal momento che hai intenzione di aprire un blog di cucina e promuovere online i loro prodotti.

In quel caso, saresti ovviamente anche l’unica persona, quindi come vedi, basta davvero poco per distinguersi. Potrebbero non avere la più pallida idea di cosa gli stai offrendo. Ancora meglio!

Aiutali a registrarsi ad uno dei migliori programmi di affiliazione presenti sul mercato. Tu sarai sicuro di ricevere le tue provvigioni e l’azienda in questione apprenderà per la prima volta, e solo grazie a te, che può vendere online i propri prodotti ed avvalersi di un esercito di affiliati.

Una simile proposta potrebbe metterti nelle condizioni di concordare provvigioni privilegiate per il tuo blog di cucina, nonché eventuali bonus che riceverai al raggiungimento di predeterminati volumi di vendita.

In conclusione, quando scriverai i tuoi articoli o pubblicherai i video sul tuo blog in merito all’ennesima gustosa e succulenta ricetta, nei tuoi testi sarà sempre presente il tuo link di affiliazione, assieme ovviamente a quell’utensile o accessorio.

Quindi, per rispondere alla domanda precedente ti chiedo …

Quali strumenti hanno bisogno le persone per cucinare al meglio le tue ricette? 😉

Guadagnare con un blog: successi

Per vivere la vita meravigliosa che hai sempre desiderato, in qualità di blogger, il tuo compito è solo questo!

Cerca di essere il più naturale possibile e quanto più mostrerai che il successo delle tue ricette dipende anche dalla qualità degli strumenti che utilizzi, tanto più le tue tasche si riempiranno.

Più ti specializzerai in ricette la cui preparazione necessita di determinati strumenti professionali e più persone che seguiranno il tuo blog, decideranno di acquistare quegli strumenti. Ovviamente questo è solo un esempio, ma questo modus operandi può essere applicato per qualsiasi tipologia di blog.

Il mio consiglio è, se sei all’inizio, di lasciar perdere le recensioni e non tentare di convincere le persone ad acquistare il prodotto X o il servizio Y, perché non ha alcun senso.

Iscrivendoti come affiliato a tutte le aziende che promuovono i prodotti e/o servizi che intendi utilizzare, guadagnerai sempre, indipendentemente dalla loro scelta.
In altre parole, non devi vendere assolutamente nulla!

La tua intenzione non è quella di aprire un blog di cucina, ma piuttosto, aprire un blog di viaggi? Beh, non credo ci sia bisogno di spiegare come fare, giusto?

Non vorrei sbagliarmi, ma questo non significa risolvere i piccoli e grandi problemi delle persone? 😉 Dai, metti 5 stelle a questo articolo e condividilo. Ora passiamo a:
Come creare un marchio“.

Come valuti questo articolo?
[Total: 6 Average: 5]
Condividi questo articolo:

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui